NORME

1) Il Campionato Italiano di Rugby in Carrozzina si struttura in Serie Unica (da un minimo di 5 a
un massimo di 10 squadre iscritte). Nel caso in cui si iscrivessero più di 10 squadre, il Campionato sarà articolato in serie A e serie
B. Nel primo caso esso è a libera iscrizione e non prevede retrocessioni. Nel secondo caso, sempre a libera iscrizione, le squadre classificatesi ai primi 7 posti nella
Anno Sportivo precedente parteciperanno alla serie A, mentre le rimanenti prenderanno parte
alla serie B. In questo secondo caso sono previste promozioni e retrocessioni, come meglio
specificato al punto 11).
In caso non si raggiunga il numero minimo di 5 Squadre, il Campionato Italiano sarà rinominato
“Meeting Nazionale Promozionale” senza l’attribuzione del Titolo di “Campione
d’Italia”
2) All’atto dell’iscrizione al Campionato, ogni Società non potrà avere in Lista meno di 6 o più di
12 giocatori.
All’interno delle Compagini che prenderanno parte al Campionato Italiano, potranno essere
inserite anche Atlete (vedasi vigenti normative IWRF)
3) I giocatori, per essere schierati in campo, dovranno essere:
– in regola con il tesseramento;
– in possesso del Certificato d’idoneità sportiva agonistica per la disciplina del Rugby in
Carrozzina, rilasciato secondo il D.M. 4 marzo 1993;
– in possesso della classificazione funzionale attestante il punteggio personale.
4) La somma dei punteggi di classificazione del quartetto in campo non potrà mai essere
superiore a 8. Per ogni giocatore di sesso femminile, schierato in campo, alla Società verrà
riconosciuto un punteggio extra di 0,5 punti;
5) Al fine di promuovere la disciplina e incoraggiare la partecipazione, sono previsti i seguenti
abbattimenti dei punteggi validi sia per uomini sia donne:
– Esordienti (solo per il 1° anno di tesseramento): -0,5 di punto;
– Under 19: -1,0 di punto
Gli abbattimenti sono cumulabili fino al massimo complessivo di -10,0 di punti del quartetto in
campo. 

+Copia link