Gradisca spegne i sogni velleitari del Vicenza. 78 a 48, il risultato non fa una piega. I friulani imbrigliano i veneti ribadendo con forza superiorità fisica e strategia di gioco vincente. Il croato Demirovic uomo in più della Nordest 38 punti. Fermato il cecchino Sejmenovic.

Gradisca D’Isonzo

Partita di cartello al Pala Zimolo di Gradisca tra le prime due della classe della serie B del girone B del campionato nazionale di pallacanestro in carrozzina, gara di recupero della quinta giornata di andata tra i locali della Polisportiva Nordest e del Wheelchair Basket Vicenza. Il coach Cricco schiera Ambrosetti, Fabris, Giro, Slapnicar e Demirovic, il suo omologo del Vicenza risponde con Zamboni, Maiello, Sejmenovic, Kamara e Cunico. Le prime fasi del gioco sono subito accese e combattute con alta carica di agonismo. Come da copione a Sejmenovic viene riservato subito un trattamento speciale con doppie e non poche volte triple marcature, arginare il pericolo che viene dal bosniaco risulta alla lunga una mossa efficace causando tra l’altro instabilità emotiva nell’atleta che dopo i tantissimi tentativi di risolvere la gara con tiri dalla lunghissima distanza, innervosito provoca l’effetto desiderato di indurlo a sbagliare, il gioco realizzativo si sposta tutto su Zamboni che trova un po’ di spazio per mettere a segno alla fine della gara 20 punti. Nota positiva per Antonio Cunico, in vena realizzativa dalla media distanza che va in doppia cifra con 10 punti fatti. Dall’altra parte ci sono Demirovic che sotto le plance è implacabile mettendo a segno a fine gara ben 38 punti rivelandosi alla fine determinante e fondamentale per il suo sodalizio e Milan Slapnicar con scorribande tra le maglie difensive vicentine realizza 16 punti.

La gara è risultata equilibrata per tutti i primi due quarti, con alta concentrazione nelle marcature. Il primo quarto si chiude per 19 a 14, per Gradisca mettendo a segno gli ultimi 4 punti quando mancavano solo 36 secondi. L’equilibrio si mantiene anche nel secondo quarto che i friulani si aggiudicano con il parziale di 23 a 19. Fino a questo punto la gara restava aperta e imprevedibile se il marcatore vicentino Sejmenovic fosse rimasto calmo e sereno, ma il fatto è questo: un po’ perché giocava nella sua città dove vive, un po’ perché è un ex di lunga data e la tensione ha inciso, vuoi per il frenetico pressing effettuato continuamente per tutta la gara, Sejmenovic, stranamente non violava la retina come suo abituale e tutto si riflette nei numeri: solo 2 canestri fatti su 14 tiri da due e 1 su 9 da tre. Una statistica negativa del genere non si era mai vista. Nel terzo quarto si assiste al crollo del Vicenza e alla superiorità fisica della Polisportiva Nordest chiudendo il parziale 22 a 6; poi è un crescendo negativo per il prosieguo dell’incontro con netta prevalenza della squadra del presidente Egone Tomasinsig, chiudendo la gara con un divario di 30 punti, vince la Polisportiva Nordest 78 a 48 sul Wheelchair Basketball Vicenza.

Sabato prossimo riprende il campionato dopo la sosta che ha consentito di svolgere le varie manifestazioni di coppa in Europa per molte squadre italiane, con la quinta giornata di ritorno ed a Vicenza ci sarà proprio la Polisportiva Nordest Gradisca, si rinnova la sfida, l’allenatore Caccin in settimana prova a rielaborare una strategia per contrapporsi in maniera più concreta e positiva. La partita si svolgerà sabato 18 marzo alle ore 18 presso la Palestra Carta di via F. Baracca Vicenza, ingresso gratuito.

+Copia link

0 Responses to “La Polisportiva Nordest piega Il Wheelchair Basket Vicenza”

Cerca tra gli articoli

Inserendo una parola nel campo sopra e premendo 'Enter' potrai trovare tutti gli articoli a cui è riferita.

Articoli Collegati

» Leggi tutti